Menu Commerciale

Postura e mezzi ottici di correzione

La sinergia tra sistema visivo e sistema posturale è assai importante e va tenuta in attenta considerazione qualora il soggetto necessiti di una correzione ottica. La compensazione di un problema visivo tramite lenti oftalmiche comporta variazioni della percezione visiva che spesso si ripercuotono proprio sulla postura.

Queste modifiche percettive, che necessitano di una fase iniziale di adattamento, possono essere spiegate attraverso le leggi fisiche dell’Ottica e si verificano sempre, anche quando l’occhiale è adeguatamente realizzato e centrato. Esse comprendono una variazione di grandezza dell’immagine retinica, un effetto prismatico in visione laterale (quando l’asse visivo non coincide con l’asse ottico della lente), una variazione dell’ampiezza del campo visivo periferico, un’alterazione dei movimenti oculari.

Generalmente le modifiche percettive consistono in lievi disagi, che si accentuano qualora gli occhiali non siano centrati in modo opportuno ovvero le lenti non sono state montate in posizione corretta davanti all’occhio; in questa situazione il loro centro ottico non si trova esattamente al centro della pupilla, in senso orizzontale oppure in senso verticale.

In caso di specifici problemi posturali, presso il Centro Ottico Maffioletti vengono effettuati test visuo-posturali opportunamente integrati con i test visivi tradizionali. E’ così possibile identificare la migliore soluzione ottica per il soggetto, una correzione che garantisca comfort e acutezza visiva adeguata ma anche il controllo e il mantenimento di una corretta postura. I professionisti del Centro Ottico Maffioletti forniscono inoltre i consigli indispensabili per la scelta della montatura e delle lenti oftalmiche, garantendo la corretta realizzazione dell’occhiale e, in alcuni casi specifici (anisometropia, astigmatismo irregolare, ametropia elevata), consigliando l’utilizzo delle lenti a contatto, maggiormente adatte a tutelare l’equilibrio posturale.