Menu Commerciale

Lenti a contatto toriche e multifocali

Lenti a contatto toriche e multifocali

Le lenti a contatto correggono anche l’astigmatismo e la presbiopia, rispettivamente attraverso lenti a contatto toriche e lenti a contatto multifocali.

In entrambi i casi, la scelta della lente a contatto adeguata richiede un’analisi più approfondita rispetto all’applicazione di lenti a contatto sferiche. Sono infatti molteplici le variabili da considerare per ottenere un’applicazione ottimale. Il Centro Ottico Maffioletti è accurato e attento a questa fase dell’applicazione di lenti a contatto: assiste il soggetto fornendogli opportuni campioni di prova, con i quali egli può sperimentare il comfort e la visione durante le attività della vita quotidiana. Solo successivamente viene identificata la lente ideale e viene ordinata la tipologia definitiva. Il soggetto viene poi seguito nel tempo e periodicamente controllato, in modo da poter sostituire le lenti a contatto in uso con altre di nuova generazione.

LENTI A CONTATTO E ASTIGMATISMO

Le lenti a contatto per la correzione dell’astigmatismo si definiscono toriche o astigmatiche. Ne esistono diverse tipologie, differenti sia per i materiali (rigide gas-permeabili; morbide in idrogel o in silicone idrogel oppure in biopolimeri) sia per le geometrie e i sistemi di stabilizzazione (prismatico, dinamico), sia per la frequenza di sostituzione (da giornaliera a annuale).

L’applicazione della lente a contatto torica necessita di un esame approfondito che comprende, oltre a una dettagliata analisi refrattiva, anche lo studio della curvatura corneale con la topografia o la cheratometria.

Come ogni altra lente a contatto, anche la lente a contatto torica deve necessariamente essere osservata e valutata in lampada a fessura. In questo caso bisogna esaminare, insieme alla centratura e al movimento, anche la stabilizzazione e quindi l’eventuale rotazione del suo asse di riferimento.

LENTI A CONTATTO E PRESBIOPIA

Esistono varie modalità di compensazione della presbiopia, sia tramite lenti oftalmiche che tramite lenti a contatto. Nel secondo caso, possono essere adottate le lenti a contatto multifocali, che sono state studiate al fine di correggere ogni difetto visivo abbinato alla presbiopia. Tali lenti a contatto vengono applicate a chi è in difficoltà nella visione prossimale a causa della presbiopia, che provoca una riduzione dell’ampiezza accomodativa e quindi della capacità di messa a fuoco da vicino.

Esistono due famiglie di lenti a contatto multifocali: quelle a visione simultanea, che presentano contemporaneamente più di un potere diottrico entro la zona corrispondente al diametro pupillare; quelle a visione alternata, in cui la traslazione della lente determina l’utilizzo di un solo potere diottrico nella zona pupillare.

Le lenti a contatto a visione simultanea fondano la loro efficacia sull’interazione esistente tra la retina e la corteccia cerebrale. Il flusso di informazioni visive, che ogni soggetto riceve, viene controllato da un processo attivo di selezione attentiva degli stimoli. E’ quindi la corteccia cerebrale che seleziona le immagini provenienti da diverse distanze; esse si sovrappongono a livello cerebrale e il cervello seleziona solo quelle di interesse prioritario, sulle quali l’attenzione si concentra.

L’applicazione di lenti a contatto multifocali è particolarmente indicata per i soggetti che portano da anni le lenti a contatto per la correzione di un’ametropia (miopia , ipermetropia e astigmatismo) e che, a causa dell’età,  iniziano a lamentare difficoltà nella visione prossimale. Si tratta, per questi soggetti, di un passaggio naturale dalla lente a contatto per la correzione della visione da lontano alla lente a contatto multifocale, con l’aggiunta dell’addizione per la visione a distanza prossimale.

L’applicazione di lenti a contatto multifocali può essere proposta anche a chi soggetto che non ha mai portato alcuna correzione ottica e inizia a percepire difficoltà a distanza prossimale. In questo caso la lente a contatto multifocale rappresenta una valida scelta per colore che non accettano, sia per comodità sia per ragioni estetiche, l’idea di dover indossare gli occhiali.