Menu Commerciale

Computer e mezzi ottici di correzione

La visione al computer comporta un cospicuo impegno accomodativo e di convergenza di entità variabile in relazione alla distanza di lavoro e alla postura mantenuta. Tale impegno può sommarsi a eventuali problemi visivi del soggetto (miopia, astigmatismo, ipermetropia o presbiopia) e ad alterazione della qualità e della quantità del film lacrimale conseguenti alle condizioni ambientali dell’ufficio.

E’ necessaria una buona flessibilità visiva, che consenta al soggetto di spostare rapidamente e con precisione gli occhi dalla tastiera allo schermo, dal foglio di lavoro alla calcolatrice sulla scrivania...

Computer

La flessibilità richiesta al soggetto ne supporta la visione alle diverse distanze; di ciò va tenuto conto quando, ai soggetti presbiti, si consigliano occhiali con lenti correttive da utilizzare al computer. Le lenti monofocali possono rappresentare un limite per il soggetto presbite, i cui occhi sono in continuo movimento su oggetti posti a distanze diverse. Le lenti progressive permettono al soggetto presbite una visione nitida a ogni distanza e rappresentano la scelta più completa; a volte però il soggetto presbite è obbligato, a causa della posizione dello schermo, a una postura anomala del capo per utilizzare in maniera ottimale la visione prossimale. Le lenti a profondità di campo sono lenti specifiche per l’intensa attività prossimale e, in caso di impegno prolungato al computer, sono in grado di offrire prestazioni di alta qualità: privilegiano infatti la visione prossimale ma la zona di digressione ne permette un utilizzo confortevole fino a 120-150 cm. In questo modo le lenti a profondità di campo garantiscono visione nitida da vicino e, insieme, dinamicità e comfort visivo nelle distanze intermedie, tipiche proprio delle attività occupazionali alla scrivania. 

Presso il Centro Ottico Maffioletti si esegue un attento esame visivo specifico per chi lavora a lungo al computer; un esame nel quale si analizza lo stato rifrattivo del soggetto in relazione alle sue effettive esigenze visive (distanza abituale di lavoro, ore consecutive davanti al computer, tipologia di schermo, necessità visive nello spazio circostante) delle quali si tiene conto, oltre che per la prescrizione finale delle lenti, anche per la scelta della tipologia di lenti e della tipologia di montatura.

Lavorare a lungo davanti al computer influisce in modo significativo anche sulle caratteristiche qualitative e quantitative del film lacrimale. Infatti l’elevata concentrazione davanti allo schermo comporta una riduzione del numero di ammiccamenti, con conseguente aumento dell’evaporazione del film lacrimale e quindi variazione della sua concentrazione e della sua composizione chimica. L’evaporazione del film lacrimale viene influenzata anche dalle caratteristiche dell’ambiente in cui il soggetto lavora: aria condizionata durante l’estate e riscaldamento nel corso dell’inverno ne inducono un incremento, con conseguente disidratazione della superficie oculare.

Ciò va tenuto in considerazione nel corso dell’esame visivo, soprattutto il caso di portatori di lenti a contatto che lavorano molto tempo davanti al computer.

I professionisti del Centro Ottico Maffioletti, seguendo gli ultimi sviluppi del settore, hanno acquisito grande professionalità sia nella realizzazione di occhiali con lenti a profondità di campo e progressive, sia nell’applicazione di lenti a contatto realizzate con materiali idonei all’utilizzo in ufficio o in condizioni di intensa attività prossimale.